In crescendo

Ti accolsi,
prendendo sul serio quelle parole,
pieno di attesa,
e di crescente emozione …
mai deluso …
sgranai un sogno,
la brama di un agognato ritorno,
e lo vissi,
così, come lo avevo immaginato …
vinsi un pezzo di storia,
che fu solo mia,
in questo tempo astruso,
incomprensibile,
complicato …
guardai la luna e le maree,
ed ebbi sempre pronto un bagaglio
per una nuova partenza …
imparai a crescere
a vivere,
sapendo che tutto è un dettaglio,
che è solo in attesa del meglio …
afferrai una bussola,
per orientarmi in questo tempo di guerra
e di misericordia,
sul purgatorio di un atollo,
tra il paradiso e l’inferno …
lessi di Te
e bevvi di quest’amore …
cercai la fonte del dolore,
e scopersi le lacrime,
sotto la Tua protezione,
in quell’ abbraccio materno
che non si chiuse alla supplica,
né al mio peccato …
vidi i tuoi occhi,
ed imparai ad amare …
e sono solo all’inizio del tempo …